Crea sito
 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'

 

capitolo 4 del Magick Without Tears" di Aleister Crowley

Tradotto dal Lupo

 


Cara Soror,  
Fà ciò che Vuoi sarà tutta la Legge.  
Devi apprendere la Qabalah. Impara Questo Alfabeto Magicko. Prendilo n fiducia, come un bambino fa con il proprio alfabeto. Nessuno ha mai scoperto perchè l' ordine delle lettere è quello in cui stanno. Probabilmente non vi è risposta.
Ma il nostro Alfabeto Magick è anzitutto composto non da lettere, ma da numeri, non da suoni, ma da idee matematiche. Sir Humphrey Davy, uscendo dalla sua famosa illuminazione (con l' aiuto di un pò di Protossido di Azoto) esclamò: "L' Universo è composto da sole idee". Noi, analizzando un pò ciò, diciamo: L' Universo è un' espressione matematica.
Sir James Jeans potrebbe aver detto questo, solo il suo banchiere gli consigliò di investire su Dio. La più semplice forma di questa espressione è 0 = 2, ovunque esposta nel dettaglio Questo 2 può venir espresso in un indefinito gran numero di modi. Ogni numero primo, incluso qualcuno non nella serie dei "numeri naturali", è un individuo. Gli altri numeri con forse qualche eccezione (per esempio 418) sono composti dai loro primi.
Ognuna di queste idee può essere spiegata, investigata, compresa, con mezzi molto vari. In primis, i numeri Ebraici, Greci ed Arabi sono anche lettere. Quindi, ognuna di queste lettere è ulteriormente descritta da uno dei (arbitrariamenti composti) "elementi della Natura"; i Quattro (o Cinque) Elementi, i Sette (o Dieci) Pianeti, ed i Dodici Segni dello Zodiaco.
Tutti questi sono sistemati in un disegno geometrico composto da dieci "Sephiroth" (numeri) e ventidue "Sentieri" che li uniscono; è chiamato l' Albero della vita.
In qualsiasi modo ogni idea è, e potrebbe essere, attribuita a uno o più di questi simboli primari; così il verde, in differenti tonalità, è una qualità o funzione di Venere, della Terra, del Mare, di Libra, ed di altri. Così anche le idee astratte; disonestà significa "un Mercurio afflitto", generosità un buono, anche se non sempre forte, Giove, e così via.
L' Albero della Vita va appreso con il cuore, bisogna conoscerlo e saperlo ripercorrere al contrario, in avanti, ai lati, e sottosopra; deve diventare il background automatico del tuo modo di pensar. Bisogna continuare ad appendere ogni cosa che si incontra sull' appropriato ramo.
All' inizio, sicuramente, tutto ciò è spaventosamente confusionale; ma persisti, ed verrà il giorno che ogni tassello si incastrerà nel puzzle, e vedrai la meravigliosa bellezza e simmetria del sistema Qabalistico. E allora, quale arma avrai forgiato!

 ESCAPE='HTML'


Quale potere per analizzare, ordinare e manipolare il tuo pensiero!
Il Libro della legge stesso insiste sul fatto che contenga una Qabalah che era aldilà di me stesso al tempo della sua dettatura, è aldilà di me ora, e sempre lo sarà per me in questa incarnazione. Lascia che diriga la tua attenzione spirituale a AL, I : 54; I : 56; II : 54 - 55; II : 76; III : 47
All' epoca mi era abbastanza comprensibile da assicurarmi che l' Autore del Libro conoscesse almeno altrettanta Qabalah quanto me, Scoprii in seguito più che abbastanza per rendere certo senza errori che conoscesse molte più nozioni, e di un ordine superiore, rispetto alla Qabalah da me conosciuta; alla fine, tali guizzi di luce e studio disperato hanno fatto emergere molti altri passaggi oscuri, da non lasciarmi alcun dubbio sul fatto che Egli fosse il più supremo Qabalista di tutti. i tempi.
Quando sei un vero adepto tutti questi ben noti calcoli "preparano per entrare nella Regione Immisurabile" e scavano nell' Ignoto.
Devi costruirti la tua Qabalah!
Nessuno può farlo al posto tuo. Qual' è il tuo vero Numero? Devi trovarlo e provare che sia corretto. Nel corso di pochi anni, ti dovresti essere costruita un Palazzo di Gloria Ineffabile, un Giardino di Indescrivibile Piacere. Nè il Tempo nè il Fato possono domare quelle torri tranquille, quei Minareti di Musica, o far appassire un fiore in quelle strade di Profumi!
Umpf! Basta fare l' antipatico: ma mi ha appena colpito  il fatto che potrebbe andare altrettanto bene se ti ti costruissi un tuo Sepher Sephiroth! Quale cosa positivamente bestiale da suggerire! E in vero, te la suggerisco.
Dopo tutto, è abbastanza semplice. In qualsiasi parola ti imbatti, aggiungila, attaccala a quel numero in un libro tenuto per tale scopo. Potrà sembrare tedioso e sciocco; perchè dovresti rifare ancora il lavoro  che ho già fatto io per te? Il motivo è semplice. Farlo ti insegnerà la Qabalah come nient' altro. Inoltre, non sarai circondato da parole che non significano nulla per te; e se volessi che una parola spieghi un numero particolare, potrai consultare il mio Sepher Sephiroth.
Con questo metodo potresti anche imbatterti in molte parole che io non ho inserito.
Senza dubbio, un Vero Gran Maestro avrebbe detto: "Attenzione! Usate il mio dizionario, ed il mio soltanto! Tutti gli altri sono spuri!"., ma non sono un Vero Gran Maestro di quel genere.
Dovresti cominciare con le parole che incontrerai comunque in ogni caso, con numeri come 11, 13, 31, 37, ed i loro multipli, i nomi di Dio e degli Angeli principali; i nomi planetari e geomantici; ed il tuo proprio nome particolare e privato con le sue branches. Dopo ciò, lascia che sia il lavoro sul Piano Astrale a guidarti.
Nell' investigare i nomi e le altre parole che ti saranno state comunicate dalle entità astrali che incontrerai qui, o che avrai invocato, molto altro si aggiungerà nelle loro proprie connessioni. Entro breve avrai un tuo piccolo simpatico Sepher Sephiroth. Ricorda di puntare, sopra ogni cosa,alla coerenza,
E' pratica eccellente, nel fare ciò, operare con la matematica mentalmente; acquisire l' abitudine di aggiungere qualsiasi nome in cui ti sarai imbattuto nelle tue letture mattutine. Nietzche ha ben osservato che i migliori pensieri sono quelli che nascono mentre si cammina; e mi è accaduto, più di una o due volte, che importanti corrispondenze mi siano giunte, come in un lampo, mentre stavo passeggiando.
Avrai notato che in questa breve esposizione ho confinato l' oggetto della discussione alla Gemaria, la diretta relazione del numero e della parola, omettendo qualsiasi riferimento al Notariqon, la maledetta arte di creare parole con le iniziali, come (nella vita profana) Wren e Gestapo ed i loro parti; o alla Temurah, l' arte di alterare la posizione delle lettere in una parola, come una sorta di monogramma; poichè questi sono quasi sempre frivolezze. Basare ogni serio calcolo su di esse sarebbe assurdo.

Amore è la Legge, Amore sotto la Volontà.

Fraternamente, 666  

P.S. Dovresti studiare The Equinox, VolI, No 5, The Temple of Solomon the King per una esposizione più elaborata della Qabalah.