Crea sito
 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'
 ESCAPE='HTML'

Nella società attuale tutti si affannano a seguire ordini , ma alla fine essi stessi sono stati creati da persone ex novo , persone che hanno esposto il loro metodo magico e hanno avuto seguaci che hanno perpetrato il metodo creato dalla fonte primaria.
Ma la sperimentazione personale e la creazione di altri metodi ha ugual valore, perché essi stessi esistono nel momento in cui li si creano, magari non avranno seguaci, magari e con grande probabilità non verranno accettati dagli ordini magici gia esistenti, che si fregiano di detenere la verità assoluta, ma sapete che vi dico: chi se ne frega, il mio metodo esiste ,mi da dei frutti, mi fa evolvere, quindi c’è, è creato, e se lo vedi bene, sennò buona vita a tutti.
Alla fine il primo iniziato di una tradizione da chi venne investito? Da lui stesso o sbaglio? Fu proprio lui ha creare il suo corpus magico magari ispirandosi a fonti gia esistenti, ma il nuovo corpus fu lui stesso a crearlo ed iniziarsi ad esso, diffondendolo sulla terra e compiacendo un certo numero di menti che lo seguirono e lo diffusero.
Alla fine noi abbiamo un potenziale nascosto o meglio ignorato nel nostro cervello; pensate se lo potessimo sviluppare maggiormente, pensate se usassimo questo potenziale in un atto magico.... Si, credo che alla base di tutto ci sia un grandissimo Chaos nel quale andare in estasi, per i Chaoti è il momento di gnosi, per raggiungere l'illuminazione assoluta..
I grandi segreti sulla via dell’evoluzione dell’ individuo sono quelli celati in noi stessi.
Ormai è tutto praticamente svelato e quello che è velato lo si può svelare tramite le nostre facoltà mentali, con l'intuito (Neshamah), la nostra capacità di scavare e di guardare in faccia a noi stessi, il nostro congressus cum daemone, il nostro “Visita Interiora Terrae Rectificando Invenies Occultum Lapidem (Veram Medicinam)” : Visita l’interno della terra, e rettificando (con successive purificazioni) troverai la pietra nascosta (che è la vera medicina)”.
Tutto quello che ci circonda è creato dal Chaos che prende forma, e nella forma ci sono leggi universali che lo spiegano (per esempio, i frattali in alcuni tipi di verdura)... stupido forse? No è il chaos che si esprime e chi vuol vedere vedrà, chi no rimarrà ancorato alla vecchia vita fatta di sistemi preconfezionati apparentemente sicuri.
Per raggiungere la gnosi , devi ballare nel chaos più totale, solo dopo averci passato del tempo tutto ti apparirà chiaro.
Come nell’ alchimia devi prima stagnare nel Nigredo nella putrefazione per poi salire al Citrino, al Rubedo e all' Albedo; il Nigredo è il vortice del caos che mette in discussione tutto quello che sei, e mettere in discussione quello che si è, significa far vacillare l 'impalcatura che dalla nascita ti sei e ti hanno costruito, il chaos ti chiede se sei pronto a vedere crollare tutto?
La vera iniziazione è quella di mettere in dubbio tutto quello che sei stato fino ad ora .. eh eh eh ... ti devi privare di una routine che paradossalmente è per te luogo che da sicurezza, e devi decidere di andare laddove non vedi (per il momento) nulla, e di cui non sai nulla .. te stesso.
Perché la maggior parte della gente, di se stessa non sa nulla se non quella piccola punta che spunta in un oceano apparentemente tranquillo. Devi rispondere al Chaos… si o no.
Per primo Crowley ha sperimentato tutto quello che ha scritto, ma è un punto di partenza non di arrivo, come la maggior parte pensa, è una sua realtà che molti condividono e sulla quale si fissano perché gia sperimentata e sicura, ma è la non sicurezza delle cose che ne può creare delle nuove e migliorare l' individuo ... è la sperimentazione di altri modelli, di intuizioni personali che fa si che l’individuo si evolva. "Il Metodo della Scienza, lo Scopo della Religione". Attenzione, non la religione come scopo, ma DELLA religione, ovvero fornire una spiegazione a quell' Infinito ed Assoluto cui noi tutti tendiamo.